Giuslavoristi Europei: più peso alle associazioni nazionali

27 maggio 2019

Generico ,eela ,giuslavoristi

Giuslavoristi Europei: più peso alle associazioni nazionali

Più peso alle associazioni nazionali degli avvocati giuslavoristi, con la promozione di iniziative comuni a livello europeo nell’ambito di EELA (l’European Employment Lawyer Association). Durante l’annuale conferenza di EELA, che si è svolta in Estonia, a Tallin, nel fine settimana, il presidente di AGI, Aldo Bottini, e Matthews Brincat, membro incaricato del board EELA, hanno coordinato su questo tema una riunione dei rappresentanti delle associazioni nazionali degli avvocati giuslavoristi (presenti in quasi tutti i paesi europei), alla quale ha partecipato anche il presidente di EELA, Bartlomiej Raczkowski. In vista delle iniziative comuni, si è deciso di dar vita a uno stabile collegamento tra le associazioni, per un sistematico scambio di idee ed esperienze.

Alla conferenza di Tallin oltre 450 avvocati giuslavoristi europei, tra cui 40 italiani soci AGI, si sono confrontati sui temi più attuali e scottanti del diritto del lavoro europeo: dal #metoo al whistleblowing; dalle nuove regole europee sulla protezione dei dati personali (Gdpr) alla mobilità internazionale dei lavoratori; dalla salute mentale sui luoghi di lavoro all’applicazione dei sistemi di intelligenza artificiale all’attività degli avvocati giuslavoristi, per finire con l’impatto della Brexit sui rapporti di lavoro.

torna all'inizio del contenuto